AMMORTIZZATORI SOCIALI

Cassa integrazione in deroga: i chiarimenti del Ministero del lavoro

immagine in Home Page 258945
Prima Lettura
-
A seguito dell’entrata in vigore del D.Lgs. 14 settembre 2015, n. 148Apri in altra finestra in tema di riordino degli ammortizzatori sociali in costanza di rapporto di lavoro - e alla luce delle disposizioni di cui al Decreto Interministeriale n. 83473 del 1 agosto 2014Apri in altra finestra- il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, con la Circolare 2 febbraio 2016, n. 4Apri in altra finestra, interviene a fornire chiarimenti relativamente agli ammortizzatori sociali in deroga. Il Dicastero, oltre a definire il quadro normativo, puntualizza quali siano i lavoratori beneficiari di tali ammortizzatori e quali i requisiti necessari per poterne beneficiare, soffermandosi sull’applicazione della contribuzione addizionale, sulle modalità e termini di presentazione delle istanze, nonchè sulla maturazione e rimborso delle quote di trattamento di fine rapporto.
di Francesco Geria - LaborTre Studio Associato

Informazioni

INPS, PRESTAZIONI

Ulteriori chiarimenti sul lavoro accessorio

immagine in Home Page 258913
News
-

L'INPS - con Messaggio del 4 febbraio 2016, n. 494Apri in altra finestra- ha ricordato che le indennità di disoccupazione NASpI e le prestazioni integrative del salario sono interamente cumulabili con i compensi derivanti dallo svolgimento di lavoro occasionale di tipo accessorio nel limite complessivo di € 3.000 per anno civile. ...

INPS, DENUNCE E COMUNICAZIONI

Gli adempimenti per la compilazione degli elenchi nominativi dei braccianti agricoli

immagine in Home Page 258910
News
-

L'INPS - con Circolare del 4 febbraio 2016, n. 21Apri in altra finestra - ha reso noti gli adempimenti per la compilazione degli elenchi nominativi dei braccianti agricoli valevoli per l’anno 2015. ...

AMMORTIZZATORI SOCIALI

Ammortizzatori sociali in deroga: i chiarimenti del Ministero alla luce del Jobs Act

News
-

Il Ministero del lavoro e delle politiche sociali, con circolare 2 febbraio 2016, n. 4Apri in altra finestra, oltre a definire il quadro normativo degli ammortizzatori sociali in deroga, puntualizza quali siano i lavoratori beneficiari e i requisiti necessari per poterne beneficiare. ...

DIRITTO DEL LAVORO

In G.U. il comunicato MLPS sui contributi delle aziende edili

News
-

Nella Gazzetta Ufficiale del 4 febbraio 2016, n. 28 è stato pubblicato il comunicato MLPS, recante "Determinazione della riduzione dei contributi previdenziali ed assistenziali in favore dei datori di lavoro del settore edile".

COSTO DEL LAVORO

In G.U. il comunicato AE con la rettifica delle tabelle ACI

News
-

Nella Gazzetta Ufficiale del 03 febbraio 2016, n. 27 è stato pubblicato il comunicato dell'Agenzia dell’Entrate, recante "Rettifica delle Tabelle nazionali dei costi chilometrici di esercizio di autovetture e motocicli elaborate dall'ACI - Art. 3, comma 1Apri in altra finestra, del decreto legislativo 2 settembre 1997, n. 314". ...

SICUREZZA SUL LAVORO

Infortunio del dipendente e responsabilità datoriale

News
-

La Cassazione - con sent. 2 febbraio 2016, n. 4334- ha ritenuto colpevole il costruttore di un macchinario per l’infortunio occorso al lavoratore dell’impresa acquirente (l’infortunio, avvenuto mentre gli operai trasportavano il macchinario mediante un supporto non idoneo a tale attività, ma venduto dal fornitore con il macchinario stesso, ha causato uno stop di 400 giorni al lavoratore). ...

CONFLITTO NEL RAPPORTO DI LAVORO

Inadempienza del dipendente e legittimità delle sanzioni inflitte

News
-

La Cassazione - con sent. 3 febbraio 2016, n. 2116 - ha precisato che le richieste del datore di lavoro e le contestazioni nei confronti del dipendente non integrano i caratteri dell’atteggiamento persecutorio, qualora l’ingente mole di lavoro si sia accumulata per l’inadempienza dello stesso lavoratore. ...

INAIL, INFORTUNIO SUL LAVORO

Infortunio sul lavoro e indennità di risarcimento congrua

News
-

La Cassazione - con sent. 3 febbraio 2016, n. 4513- ha chiarito che non spetta alcuna attenuante al datore di lavoro condannato per lesioni personali colpose per l’incidente occorso al lavoratore, nel caso in cui il risarcimento corrisposto allo stesso non sia congruo. ...

MANSIONI

Inquadramento del lavoratore in base alla prassi aziendale deroga al CCNL

News
-

La Cassazione - con sent. 2 febbraio 2016, n. 1965- è intervenuta in merito all’inquadramento del lavoratore fatto in funzione della prassi aziendale, piuttosto che ai sensi di quanto previsto dalla contrattazione collettiva di riferimento, chiarendo che “il diritto del lavoratore subordinato alla qualifica corrispondente alle mansioni svolte (ex art. 2103 cod. civ.) può fondarsi anche sull’esistenza di una prassi aziendale relativa all’assegnazione di un inquadramento ai lavoratori addetti a determinate mansioni, in deroga alle previsioni del contratto collettivo”.

Approfondimenti - Soluzioni e Strumenti

CORTE DI CASSAZIONE

Cessazione del rapporto d'agenzia: calcolo dell'indennità di fine rapporto

immagine in Home Page 258825
Rassegna di Giurisprudenza
-

La Corte di Cassazione, con sent. 14 gennaio 2016, n. 486Apri in altra finestra, ha affermato che quando non si rende applicabile ratione temporis "l’indennità meritocratica" disciplinata dall’Accordo economico collettivo del 2002, e l’agente ha procurato nuovi clienti al preponente o ha sviluppato gli affari con i clienti esistenti e il preponente medesimo riceve ancora vantaggi dagli affari con tali clienti, l’indennità di cessazione del rapporto di agenzia deve essere liquidata secondo il canone di equità, valutato in relazione alle provvigioni perse dall’agente.

a cura di Benedetta Cargnel

Il quesito di oggi

Malattia e apprendistato

Domanda
-

In caso di malattia dell’apprendista il relativo contratto di apprendistato professionalizzante può essere prolungato?

Scadenzario

Living book in vetrina

Articoli più letti

Rassegna stampa

LAVORO ACCESSORIO

Tetto di 3 mila euro al cumulo tra voucher e Naspi

Chi percepisce la Naspi e lavora tramite voucher non deve fare alcuna comunicazione all'Inps se i buoni lavoro non superano il limite di 3 mila euro annui (4 mila euro al valore nominale). La comunicazione all'Inps va fatta prima che ci sia il superamento...

Italia Oggi
del 5 febbraio 2016,
pag. 33,
di Carla De Lellis
AMMORTIZZATORI SOCIALI

Aumenta il costo della Cassa integrazione in deroga

Il nuovo importo del contributo unificato, come precisato dalla circolare n. 4/2016Apri in altra finestra del Ministero del Lavoro, si applicherà indistintamente anche per la cassa in deroga. Il contributo addizionale a carico delle impresa è pari al 9% della retribuzione globale...

Il Sole 24 Ore
del 5 febbraio 2016,
pag. 41,
di Virginio Villanova
AMMORTIZZATORI SOCIALI

Ammortizzatori in deroga anche agli apprendisti

Cig in deroga agli apprendisti non professionalizzanti. Nel loro caso prevale la disciplina ad hoc del decreto n. 83473/2014Apri in altra finestra rispetto alle novità, operative da settembre 2015, del Jobs act (D.Lgs. n. 148/2015Apri in altra finestra). Lo precisa il ministero del lavoro nella circolare n. 4/2016Apri in altra finestra...

Italia Oggi
del 5 febbraio 2016,
pag. 33,
di Daniele Cirioli
INAIL

Autoliquidazione Inail, i Consulenti lamentano la lentezza del sito per le pratiche

La procedura di autoliquidazione dei premi Inail da parte dei professionisti e delle imprese rischia di essere compromessa dalla mancata funzionalità del sito web dell’Istituto nazionale per l’assicurazione contro gli infortuni sul lavoro.

Il Sole 24 Ore
del 5 febbraio 2016,
pag. 41,
di Mauro Pizzin
PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

Senza contraddittorio la sospensione della retribuzione per i fannulloni della P.A.

Il 20 gennaio è stato approvato in Consiglio dei ministri lo schema di decreto legislativo che andrà a riformare la disciplina del licenziamento disciplinare nella pubblica amministrazione e che prevederà una guerra ai fannulloni...

Il Sole 24 Ore
del 5 febbraio 2016,
pag. 41,
di Gabriele Fava
PROFESSIONI

Polizza troppo cara, un terzo degli ingegneri non è assicurato

Un ingegnere su tre è privo di polizza assicurativa sull'attività professionale. Perché costa troppo o il professionista ritiene di non averne bisogno, nonostante sia obbligatoria. È quanto emerge dall'indagine del Centro studi del Consiglio nazionale degli ingegneri...

Italia Oggi
del 5 febbraio 2016,
pag. 34,
di Gabriele Ventura
a cura di Gabriele Ventura

Documentazione ufficiale